PENSIERI SUICIDI, DOLORE CRONICO E OPPIOIDI

Campbell G, Clinical Journal of Pain, 2016

I pazienti che soffrono di dolore cronico sono maggiormente esposti sia a pensieri che a reali tentativi suicidi.
Gabrielle Campbell ha studiato i pensieri suicidi in una popolazione australiana di 1514 persone alle quali erano stati prescritti oppioidi per dolore cronico di origine non tumorale. L’assunzione di oppioidi non sembra essere una panacea contro i pensieri negativi sul fine vita: il 36.5% della popolazione ha riportato di aver avuto pensieri suicidi nei 12 mesi precedenti, il 16.4% di aver tentato il suicidio dopo l’insorgenza del dolore.
Questo studio ricorda a tutti noi che il dolore cronico presenta una clinica complessa che va gestita tramite programmi multidisciplinari e che non può essere controllata dal solo utilizzo di medicinali.


Gruppo di Studio della Scoliosi e della colonna vertebrale
Corso Pavia, 37 - 27029 Vigevano (Pv), Italia - gss@gss.it