CONFRONTO TRA FUSIONE VERTEBRALE E TERAPIA CONSERVATIVA NEI PAZIENTI CON LOMBALGIA CRONICA

Wang X, Journal of Back and Musculoskeletal Rehabilitation, 2015
Bydon M, Journal of Spinal Disorders & Techniques, 2014

Una meta-analisi di sei studi randomizzati controllati ha fornito una risposta chiara sul controverso ruolo delle terapie chirurgica e conservativa nei pazienti con lombalgia cronica associata a degenerazione discale. Gli studi sono stati condotti su un totale di 889 pazienti e hanno mostrato un'assenza di differenza in termini di disabilità misurata all'Oswestry Disability Index tra la terapia conservativa e la fusione spinale (Wang, 2015). 
Questa meta-analisi conferma le conclusioni di una revisione precedente, nella quale l'intervento di fusione vertebrale e la fisioterapia vengono considerati entrambi metodi di trattamento accettabili nei casi di lombalgia di difficile gestione (Bydon, 2014).
Considerati i rischi correlati all'intervento e i risultati sopra riportati, il trattamento di prima scelta rimane quello conservativo, riservando quello chirurgico nei casi di dolore cronico severo che non risponde al trattamento conservativo. 
Sono necessari ulteriori studi che analizzino i risultati in termini di disabilità nel lungo periodo.


Gruppo di Studio della Scoliosi e della colonna vertebrale
Corso Pavia, 37 - 27029 Vigevano (Pv), Italia - gss@gss.it