CONFRONTO TRA DIVERSE TERAPIE PER IL DOLORE CERVICALE

 

Lopez-Lopez A, European Journal of Physical and Rehabilitation Medicine, 2015
Fredin K, Musculoskeletal Science and Practice, 2017

Uno studio randomizzato controllato (RCT) è andato ad indagare l'efficacia di tre diverse tipologie di terapia manuale sul dolore cervicale cronico e la loro interazione con i fattori psicologici. Le terapie manuali valutate sono state le seguenti: manipolazioni ad alta velocità e ampiezza ridotta (HVLA), mobilizzazioni posteroanteriori (PA mob), naturali scivolamenti articolari sostenuti (SNAG). 
Quarantotto pazienti con età media 36.5 anni sono stati assegnati in modo casuale ad una singola sessione di trattamento. I pazienti sottoposti a HVLA e PA mob hanno ottenuto una riduzione maggiore del dolore a riposo, mentre la mobilità articolare è migliorata in modo simile in tutti i gruppi. L'unico fattore psicologico che sembra influenzare l'effetto della terapia è lo stato di ansia: i pazienti con alti livelli di ansia hanno risposto meglio alla PA mob, mentre quelli con livelli inferiori a HVLA e SNAG (Lopez-Lopez, 2015). 
Una successiva revisione sistematica con meta-analisi ha invece messo a confronto gli effetti della terapia manuale e della terapia con esercizi, utilizzate sia singolarmente che in combinata. I risultati provenienti da sette studi hanno dimostrato che la terapia manuale abbinata agli esercizi non sembra essere più efficace in termini di riduzione del dolore a riposo e della disabilità e di aumento della qualità di vita rispetto alla terapia con soli esercizi (Fredin, 2017).


Gruppo di Studio della Scoliosi e della colonna vertebrale
Corso Pavia, 37 - 27029 Vigevano (Pv), Italia - gss@gss.it