COME RISPONDE LA COLONNA CERVICALE ALLA CORREZIONE DELL'IPERCIFOSI DA SCHEUERMANN? CON QUALE IMPATTO SULLA QUALITA' DI VITA?

Xu L, Journal of Neurosurgery Spine. 2019
Ragborg L, European Spine Journal, 2020

L’ipercifosi da Scheuermann è una causa comune di ipercifosi strutturale negli adolescenti, con un’incidenza tra l’1 e l’8%. Ad un’ipercifosi toracica segue normalmente un incremento della lordosi cervicale, che ha l’obiettivo di mantenere lo sguardo orizzontale ed un adeguato sagittal balance.
Uno studio cinese ha approfondito come cambia l’equilibrio tra cifosi toracica e lordosi cervicale in seguito alla chirurgia per ipercifosi toracica e toraco-lombare da Scheuermann. I risultati hanno messo in evidenza una stretta correlazione tra la modifica della cifosi toracica e toraco-lombare in seguito alla chirurgia e l’adattamento della lordosi cervicale, avvenuto però in modo diametralmente opposto nelle due tipologie di Scheuermann: la lordosi cervicale è diminuita dopo la correzione dell’ipercifosi toracica e si è mantenuta tale a 4 anni, mentre è aumentata dopo la correzione dell’ipercifosi toraco-lombare e ha continuato ad aumentare fino al follow-up. La presenza di una cifosi al passaggio toraco-lombare spesso si accompagna ad una tendenza all’inversione delle curve più prossimali, con riduzione della cifosi dorsale e della lordosi cervicale. Quindi si può leggere questo aumento della lordosi cervicale come dato positivo. Inoltre, i soggetti con ipercifosi toraco-lombare erano più predisposti a sviluppare una cifosi giunzionale prossimale. Queste differenze possono essere attribuite alla diversa altezza cui si trovano gli apici delle cifosi nelle due tipologie di ipercifosi e, quindi, al numero di vertebre che hanno la possibilità di creare compensi al di sopra della zona corretta chirurgicamente (Xu L, 2019).
Rimane ancora da chiarire quale sia il reale impatto di questi risultati sulla qualità di vita degli adulti che sono stati sottoposti alla chirurgia di correzione in età adolescenziale. Per quanto riguarda la qualità di vita negli adulti non trattati chirurgicamente, uno studio recente ha invece dimostrato che il livello dell’apice cifotico e quindi la tipologia di compenso toracico prossimale e cervicale non sembrano impattare sulla qualità di vita a 39 anni dalla diagnosi di ipercifosi da Scheuermann (Ragborg L, 2020).


Gruppo di Studio della Scoliosi e della colonna vertebrale
Corso Pavia, 37 - 27029 Vigevano (Pv), Italia - gss@gss.it