FATTORI PREDITTIVI PER LA PROGRESSIONE DELLA CURVA E L'INSORGENZA DI LOMBALGIA NEGLI ADULTI CON SCOLIOSI IDIOPATICA ADOLESCENZIALE TRATTATA CONSERVATIVAMENTE

Ohashi M, Spine, 2018

Studi passati hanno identificato le soglie di rischio per il peggioramento in età adulta delle scoliosi idiopatiche adolescenziali. Una curva viene considerata a rischio di peggioramento molto basso quando al termine della maturità ossea presenta un angolo inferiore a 30° Cobb; a rischio di peggioramento moderato quando compresa tra i 30 e i 50 gradi e un rischio molto alto se superiore ai 50°. Uno studio successivo è andato ad indagare altri fattori di rischio al termine della maturità scheletrica nelle curve lombari e toraco-lombari, che sembrano essere maggiormente associate alla lombalgia in età adulta. Cinquantasei adulti con un’età media di 40 anni hanno compilato VAS e ODI (Oswestry Disability Index) e, di questi, 49 sono stati sottoposti ad una nuova radiografia. L’angolo di Cobb è peggiorato in media di 10 gradi in un lasso di tempo medio di 25 anni dalla maturità scheletrica, ovvero circa 0.4° all’anno. L’inclinazione di L3 era un fattore predittivo indipendente di una progressione della curva di almeno 0.5° l’anno, mentre l’inclinazione di L4 prediceva indipendentemente una VAS e un punteggio ODI più elevati. Il cut-off oltre il quale queste correlazioni erano maggiori era un’inclinazione (di L3 ed L4) superiore ai 16° Cobb. Studi futuri dovranno indagare l’eventuale presenza di ulteriori fattori predittivi nelle curve lombari e toraco-lombari, e valutare l’eventuale presenza di fattori predittivi specifici per le curve toraciche.


Gruppo di Studio della Scoliosi e della colonna vertebrale
Corso Pavia, 37 - 27029 Vigevano (Pv), Italia - gss@gss.it